Relax!

©2013 Teresa Barberio. All rights reserved

Ci sono milioni di variabili fuori dal nostro controllo…

Mood on Me

Non credo ci sia qualcosa più stancante dell’attendere. Ti mostra la tua totale impotenza, ed è una cosa che mi rende nervosa. Quando sai di non poter fare nulla ma dipendi totalmente dal tempo; ti rende schiavo tanto da portarti sempre a guardare l’orologio e a fantasticare che il tempo passi in un battito di ciglia. Ma tutto ha il suo corso e tutto deve avere un suo perché. Il destino, il tempo, la casualità, l’evoluzione sono tutte le variabili che dobbiamo mettere in conto quando agiamo e quando ci incamminiamo in una direzione. Un giorno può andare bene e uno no. Le variabili sono come delle piume nel vento, non sai mai che direzione possono prendere o quale nuovo soffio può influire sulla loro traiettoria. Non sai mai quando le persone possono uscire dalla tua vita o entrarci sfondando le porte che avevi accuratamente chiuso, alcuni ci fanno solo…

View original post 62 altre parole

Una gita a…Crespi d’Adda

Una gita a…Crespi d’Adda

Sorto alla fine del 1800 per volere di una famiglia di imprenditori illuminati, Crespi d’Adda rappresenta certamente la più importante testimonianza in Italia del fenomeno dei villaggi operai: ha costituito una delle realizzazioni più complete ed originali nel mondo e … Continua a leggere

Un blog che è appena nato, ma che sono sicura arriverà lontano…

assonanzedissonanze

dietro le apparenze....

spesso sappiamo cogliere solo ciò che sta davanti , quello che ci sembra più ovvio e immediato, perchè andare a fondo, scavare, potrebbe portarci su terreni accidentati, fuori dai binari dell’abitudine…ma sorprendentemente poi,,,,tutto si svela semplice e percorribile…nuovi sentieri che non avremmo immaginato…nuove strade verso la vita…

View original post

2012 in review

I folletti delle statistiche di WordPress.com hanno preparato un rapporto annuale 2012 per questo blog.

Ecco un estratto:

600 people reached the top of Mt. Everest in 2012. This blog got about 10.000 views in 2012. If every person who reached the top of Mt. Everest viewed this blog, it would have taken 17 years to get that many views.

Clicca qui per vedere il rapporto completo.

Una gita a…Capo Colonna

Una gita a…Capo Colonna

Capo Colonna è uno dei luoghi simbolo della grecità d’Occidente; è uno dei siti archeologici più famosi della Calabria, ed anche uno dei santuari più importanti e meglio conosciuti della Magna Grecia. Situato sulla costa ionica della Calabria a circa 11 km a … Continua a leggere

Giornata mondiale contro la violenza sulle donne

Giornata mondiale contro la violenza sulle donne

Oggi in tutto il mondo si celebra la giornata contro la violenza sulle donne. Nel 2011 sono state 127 le donne uccise nel nostro paese, circa una ogni 60 ore, mentre nei primi nove mesi di quest’anno sono già più di 100, e di … Continua a leggere

Special Photo Challenge: Inspiration

Special Photo Challenge: Inspiration

Questa settimana WordPress ha lanciato un Photo Challenge speciale: cosa ispira il tuo blog? La mia risposta è: la fotografia. Fotografare ciò che mi circonda, ciò che mi emoziona, mi colpisce, mi piace. Un tramonto, i fiori in un prato, … Continua a leggere

Travel: Kenya

Quando la mia amica mi ha proposto il Kenya, la prima cosa che le ho detto è stata: “va bene, ma io il safari non lo voglio fare”.
Per fortuna poi ho cambiato idea!
avevo paura di passare la notte in mezzo alla savana, alla mercè di zanzare e animali il cui solo nome mi metteva i brividi. Ma tutti continuavano a ripetermi che non si può andare in Africa e non fare l’esperienza del safari.
Così mi sono informata. Ed ho scoperto che non si dorme in accampamenti di fortuna in mezzo al nulla, ma in strutture ben organizzate e completamente recitante con reti elettrificate per tenere alla larga visitatori a quattro zampe.
E safari sia!

Continua a leggere —> Kenya

When my friend suggested me Kenya, the first thing I said her was: “okay, but I do not want to do a safari.”
Luckily then I changed my mind!
I was afraid to spend the night in the middle of the savannah, at the mercy of mosquitoes and animals whose very name made ​​me shiver. But everyone kept telling me that you can not go to Africa and not experience the safari.
So I checked. And I discovered that we do not sleep in makeshift camps in the middle of nowhere, but in well-organized and completely reciting with networks electrified to keep out visitors on all fours.
Let’s safari!
Continue rearing —> Kenya