Je suis Charlie

DSC_8513

©Teresa Barberio 2014

Annunci

3 thoughts on “Je suis Charlie

  1. No amica cara, io non sono Charlie, io sono “sbagliato” , o per meglio dire è da parecchio tempo che non sono più Charlie: da quando ho lasciato sogni e illusioni di ragazzo. Sono sbagliato, dicevo, perché penso che sia giusto volere bene al prossimo, a chiunque pertanto, senza differenza alcuna; perché penso sia giusto dividere il tuo con chi non ha; perché centinaia di anni fa ho abbracciato questi valori di fratellanza e di indifferenziazione a tutti i costi; perché accolgo chiunque a braccia aperte ; perché sono miei fratelli anche coloro che pur bevendo la mia acqua e mangiando il mio pane mi derubano e mi assassinano ogni giorno; perché offro spontaneamente a chi non ha mai lavorato ed ha passato la vita a fare sesso ed a scannare il suo vicino, tutto quello che con sangue sudore e lacrime ho edificato in migliaia di anni. Devo continuare ? Sono stanco davvero, stanco e sfiduciato e cosa davvero grave, vedo nero nel futuro di questo pianeta: molto nero. Per finire: non sono il solo ad essere sbagliato, siamo tutti noi occidentali sbagliati, noi popoli cosiddetti civili.

    • Faccio fatica a capire il significato del tue parole. Dici di non essere Charlie, di essere sbagliato, di aver perso sogni e illusioni e poi di voler bene indistintamente a tutti.
      Tu non sei Charlie, e nemmeno io. Ma questa frase è solidarietà per chi l’altra mattina è andato, come ogni giorno, al lavoro e all’improvviso si è trovato puntato contro un’arma. Arma che ha ucciso.
      Il mio “Je suis Charlie” non è inneggiare odio tra i popoli, non è condannare chi la pensa diversamente. Anzi, è esattamente l’opposto. E’ il riaffermare del principio “non condivido quello che dici, ma ti consento di dirlo”. Altrimenti davvero il futuro sarebbe un luogo triste, buio, senza speranza.

  2. Più esattamente non voglio essere Charlie ecco. Lo sono stato troppo tempo, tu pensa che lo ero sino a 24 secondi fa. Perché Charlie vive secondo valori che ritiene assoluti e che pertanto persegue e mantiene anche quando gli si ritorcono contro. So che mi risponderai che i veri valori sono tali proprio perché prescindono. E io ti dico che il primo ed assoluto dovere che ha un essere umano è quello di salvaguardare la sua propria esistenza. Poi quella dei suoi cari. Poi quella della società in cui vive. Poi…….. Ecco, la filosofia, o la religione se vuoi, di noi occidentali invece si muove all’incontrario: prima vengono tutti gli altri, TUTTI. Questi ci ammazzano se non ci convertiamo. Ci hanno dichiarato la guerra santa. Non mi piace vivere a quel modo, preferisco morire piuttosto. Sono sbagliato proprio perché sono Charlie. Almeno sino a 8 secondi fa, ma sono cambiato, cavolo se sono cambiato.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...